ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Con Benigni l'Italia ritrova il sorriso al Parlamento europeo

Lettura in corso:

Con Benigni l'Italia ritrova il sorriso al Parlamento europeo

Con Benigni l'Italia ritrova il sorriso al Parlamento europeo
Dimensioni di testo Aa Aa

La magia di Roberto Benigni rompe l’incantesimo sull’Italia. Al Parlamento europeo è arrivato con un piede rotto. Ma l’attore ha voluto partecipare comunque ad evento per i 150 anni dell’Unità d’Italia leggendo un cantico della divina commedia. Il vero show tuttavia è stato sulla crisi.

Roberto Benigni:

“Chiedo scusa per l’ingessatura ma purtroppo mi è venuta addosso una persona in Italia che ha deciso di fare un passo indietro. Non è vero, sono caduto. E’ un periodo di cadute in Italia, cadono molte persone. Adesso siamo cosi’ senza governo, è il modello belga. Un modello strepitoso.

Io guardavo i belgi e lo invidiavo, oltre quindici mesi senza governo, noi invece ce l’abbiamo, ma guarda che roba…. “

Poi Benigni fa l’occhiolino a Berlusconi e alle ultime dichiarazioni rilasciate al G20. Secondo il premier non c‘è una forte crisi in Italia perchè i ristoranti sono pieni…

“Finalmente ho mangiato le cozze con le patatine, era tanto che non mangiavo in Italia…..dice il comico mangiavo solo scatolette di tonno perchè in Italia i ristoranti sono pieni non si riesce ad entrare. C‘è la ressa. Vi invito a venire”.

Roberto Benigni ha reso omaggio anche alla Grecia e all’enorme contributo dato dai greci allo sviluppo della cultura occidentale. Solo per questo, ha detto, bisognerebbe dar loro un euro al giorno.