ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove accuse di molestie sessuali. Ma Cain non lascia la corsa per la Casa Bianca

Lettura in corso:

Nuove accuse di molestie sessuali. Ma Cain non lascia la corsa per la Casa Bianca

Dimensioni di testo Aa Aa

Non intende abbandonare la corsa per la candidatura repubblicana alla Casa Bianca, Herman Cain. Nemmeno dopo le nuove accuse di molestie sessuali l’ex patron della catena di pizzerie “Il padrino” mostra di voler cedere. Per lui si tratta solo di una macchinazione ordita dai democratici.

“Vorrei proprio fare un test con la macchina della verità. Credo che la personalità e l’integrità di un candidato in corsa per la presidenza debba essere esaminata al microscopio, ma tenendo conto dei fatti, non delle accuse”.

Nei giorni scorsi era venuta allo scoperto Sharon Bialek, quarta donna a denunciare molestie subite da Cain. Secondo il suo racconto la Bialek sarebbe stata vittima delle attenzioni dell’uomo nel 1997, quando quest’ultimo era presidente della Associazione nazionale dei ristoratori.

Smentita dallo staff di Cain anche la veridicità delle accuse di Karen Kraushaar, funzionaria dell’amministrazione fiscale, le cui denunce sarebbero state giudicate “senza alcuna base” dalle autorità competenti.