ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE preoccupata per la situazione economica e politica in Italia

Lettura in corso:

UE preoccupata per la situazione economica e politica in Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato il vertice delle sedie vuote. Italia e Grecia, assenti al consiglio dei ministri delle finanze europei, sono state loro malgrado, protagoniste delle discussioni.

La Grecia potrebbe ottenere presto altri 8 miliardi di aiuti, ma l’Europa esige prima un impegno scritto dal nuovo governo come ha spiegato il commissario agli affari economici Olli Rehn: “La sesta tranche di aiuti sarà elargita quando sarà veramente chiaro che la Grecia rispetta gli obiettivi e le politiche del programma europeo e le decisioni prese al vertice europeo del 27 ottobre. Ma dovrebbe essere chiaro ad Atene che la solidarietà è una strada a doppio senso”

La Commissione europea si è detta invece molto preoccupata della situazione finanziaria italiana. La missione dei funzionari europei in Italia presenterà un rapporto all’Eurogruppo a fine mese. Per far quadrare i conti nel 2012 serviranno misure aggiuntive secondo Bruxelles.

“Il problema dell’Italia è un problema di credibilità sui mercati finanziari- dice il ministro delle finanze tedesco Wolfang Schauble. C‘è bisogno di migliorare la credibilità per questo è importante non solo che l’Italia annunci misure ma anche che abbia chiesto a istituzioni indipendenti, l’Unione europea e il Fondo monetario internazionale di controllare la situazione e riferire pubblicamente”

Sottolinea l’inviata di Euronews al Consiglio, Raquel Garcia: “In attesa che scompaia l’incertezza dal panorama greco e italiano, l’Unione europea non fa alcun progresso. Tra i dossier bloccati, c‘è la possibilità di adottare la tassa sulle transazioni finanziarie, almeno nella zona euro, rimandata a data da destinarsi. Sarà oggetto di discussione al prossimo eurogruppo alla fine di novembre, anche se non c‘è ancora una convocazione ufficiale”.