ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: privacy, Facebook ancora sotto pressione

Lettura in corso:

Germania: privacy, Facebook ancora sotto pressione

Germania: privacy, Facebook ancora sotto pressione
Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità tedesche potrebbero ricorrere in giustizia contro Facebook. Nel frattempo esaminano la risposta della società di Zuckenberg all’ultimatum del land di Amburgo, scaduto la scorsa notte, ossia conformarsi al diritto europeo e nazionale sul riconoscimento dei volti.

Il commissario alla protezione della privacy di questo land chiede infatti la cancellazione dei dati legati a questa funzione.

“Immagini, è seduto al bar e vuole sapere cosa fa nella vita o come mestiere una determinata persona, dove vive e altro”, dice Johannes Caspar. “Le basterebbe cercare questa persona in questa specie di database attraverso una foto. In questo modo sarà evidente l’identità della persona a cui corrisponde l’immagine”.

Con oltre 75miliardi di foto nelle proprie mani, Facebook identifica oltre 450 milioni di persone. L’iniziativa di Caspar non è l’unica, si muovono anche altri lander, contestando tra l’altro l’invio dei dati agli Stati Uniti senza il consenso degli utenti.