ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Liberia, un morto in scontri alla vigilia delle elezioni

Lettura in corso:

Liberia, un morto in scontri alla vigilia delle elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni a rischio caos in Liberia. Alla vigilia del ballottaggio presidenziale, una manifestazione dei sostenitori di Winston Tubman è finita nel sangue.

La polizia ha assaltato la sede del partito a Monrovia, prima di essere respinta dai Caschi blu dell’Onu. Nei disordini ci sarebbe almeno una vittima.

Tubman, che ha inutilmente cercato di far rinviare il ballottaggio, ha deciso di boicottare lo scrutinio: “L’impatto sulla regione sarebbe enorme se la Liberia dovesse precipitare nuovamente nel caos – aveva detto prima degli scontri – la confusione si estenderebbe ai paesi confinanti, molti fuggirebbero e la tensione diventerebbe insostenibile. Il costo di tutto ciò nel lungo termine sarebbe molto più elevato di quello di un rinvio delle elezioni di un mese”.

Al primo turno, il leader del Congresso per il cambiamento democratico era stato distanziato dalla presidente uscente Ellen Johnson Sirleaf, avviata verso un nuovo mandato. Le denunce di brogli da parte di Tubman non sono state riscontrate dagli osservatori internazionali.