ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Commissione europea chiede spiegazioni all'Italia

Lettura in corso:

La Commissione europea chiede spiegazioni all'Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia è chiamata sul banco degli imputati a Bruxelles in apertura del vertice dei ministri delle finanze della zona euro. La Commissione europea ha chiesto al governo italiano di spiegare le modalità e i tempi d’applicazione della lunga lista di misure presentate all’ultimo summit europeo dal premier italiano Berlusconi. Una missione di funzionari europei sarà inviata a Roma in settimana.

Spiega il presidente dell’Eurogruppo, Jean Claude Junker: “Parleremo dell’Italia e della Grecia, e cercheremo di definire il piu’ possibile i dettagli tecnici per aumentare l’efficienza del fondo europeo salva stati, un processo molto complesso da un punto di vista giuridico. Non credo che avremo decisioni concrete”

Archiviata la crisi politica, il ministro delle finanze greco Evangelos Venizelos, affronta la riunione con ottimismo: “Dopo una settimana difficile, abbiamo una situazione diversa in Grecia, un nuovo quadro politico. Abbiamo un nuovo governo di unità e di responsabilità nazionale. Questa è una prova del nostro impegno e della nostra capacità di applicare il programma e ricostruire il paese”

Un ottimismo non condiviso dall’inviata di Euronews al Consiglio, Fariba Mavaddat: “I ministri delle finanze della zona euro si riuniscono a Bruxelles sull’onda del cambio di governo in Grecia.

Ma nonostante le loro speranze, difficilmente potranno raggiungere un accordo in serata sull’applicazione del fondo salva stati, considerati i nuovi sviluppi in Italia e in Grecia”.