ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'ennesima promessa mancata?

Lettura in corso:

Siria: l'ennesima promessa mancata?

Dimensioni di testo Aa Aa

La Siria che ha detto si al piano della Lega araba non cessa le violenze contro l’opposizione.

Nel week end, l’esercito avrebbe ucciso quasi 40 civili, a Homs e nel nord del paese, sceso in piazza dopo le preghiere anche nel primo giorno della festa dei sacrifici.

Manifestazioni, arresti e feriti si sono avuti a Damasco e nelle principali città siriane, scosse da 7 mesi di contestazione e oltre 3 mila morti.

Se da un lato annuncia il rilascio di oltre 500 detenuti, come previsto dall’accordo, dall’altro il presidente Bashar al Assad è accusato dalla Lega araba di non mantenere gli impegni appena presi: 15 giorni per la fine immediata della repressione, il ritiro delle forze di sicurezza dalle strade e i colloqui tra governo e opposizione.

I ministri degli esteri arabi hanno indetto un vertice al Cairo il 12 novembre prossimo per fare il punto della situazione.

Il fallimento del piano, hanno già avvertito, sarebbe catastrofico per l’intera regione