ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wise, con l`Onu per gli "Obiettivi del Millennio" sull'istruzione

Lettura in corso:

Wise, con l`Onu per gli "Obiettivi del Millennio" sull'istruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il vertice internazionale sull’istruzione Wise, da Doha rilancia il proprio sostegno alla campagna Onu per raggiungere nel mondo entro il 2015, la completa scolarizzazione primaria dei bambini. Si tratta del secondo obiettivo del millennio nella lista delle priorità per lo sviluppo e contro la povertà su cui la Comunità internazionale è chiamata ad impegnarsi.

“Il vertice di Doha rappresenta un`occasione pre ziosa di confronto – ha affermato Luc Chatel, Ministro dell’Istruzione francese – utile a definire nuove strategie, a porci nuovi ambiziosi obiettivi. È un percorso difficile che richiede molta collaborazione dai paesi partecipanti”.

Freda Wolfeden, insegnante nell’Africa sub sahariana: “La strategia vincente è fornire maggiori opportunità educative ai contesti locali. In India ci sono esempi straordinari, sono nate vere e proprie scuole con modalitâ originali di apprendimento, esempi da tenere in considerazione”

Se da una parte è necessario elevare i tassi di scolarizzazione media, dall’altra si impone un serio confronto sulle tecnologie 2.0. Nel mondo a più velocità le contraddizioni economiche si trasformano in sfide molto diverse sul fronte educativo.

“Fino a 10 anni fa la tecnologia era considerata una distrazione per lo studio – afferma Martin F. De Angelis, Presidente di “Voices of the Americas” – come tutto ciò che esula dai percorsi tradizionali. Ora invece è diventata un`opportunità, non più un elemento negativo. Gli allievi non sono più chiamati a memorizzare delle nozioni ma ad imparare a accedervi, a trovarle”

Il presente e le sfide per l’istruzione nel mondo. Un tema chiave, che ha fatto convergere aé vertice Wise di Doha oltre 1300 partecipanti, convinti che investire sul sapere rappresenti una concreta possibilità di crescita.