ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G20: vertice concluso, FMI verificherà conti Italia

Lettura in corso:

G20: vertice concluso, FMI verificherà conti Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Fondo Monetario si impone, oppure l’Italia lo invita: versioni divergenti al termine del vertice dei G20, ma il fatto è che ogni tre mesi l’FMI verificherà il rispetto degli impegni presi dall’Italia sul risanamento dei conti, in particolare per il deficit. Sulla tenuta di fronte alla crisi, Christine Lagarde rassicura i mercati, l’FMI ha risorse per intervenire in qualsiasi caso, garantisce:

“Gli Stati membri ci dicono che daranno quanto necessario in termini di risorse perché il Fondo Monetario sia pienamente equipaggiato in caso di crisi”

Ed è forse l’unico risultato rassicurante di un vertice che, per il resto, si è discostato poco dalle ricette già note, dalle decisioni già prese nei mesi scorsi. L’anfitrione, Nicolas Sarkozy, voleva portare a casa almeno la tassazione sulle transazioni finanziarie, ha detto che qualche passo in avanti è stato fatto ma non ha trovato l’accordo della Gran Bretagna e, soprattutto, degli USA.

In serata, Sarkozy interveniva sui principali canali francesi accanto a Barack Obama:

“Nicolas – diceva il sempre gentile presidente americano – è sempre stato un partner di vedute aperte e di grande impegno ed energia. Che si trattasse di economia oppure di questioni strategiche, è sempre stato un partner di grandissimo valore”.

Parole che potrebbero suonare come un necrologio, ma in realtà è una sorta di endorsement fortemente voluto dal francese, in piena campagna elettorale non dichiarata, con la seconda intervista a reti unificate in due settimane. Cosa che non manca di suscitare le proteste dell’opposizione.