ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi: Italia sotto tutela Ue-Fmi, "misure poco credibili"

Lettura in corso:

Crisi: Italia sotto tutela Ue-Fmi, "misure poco credibili"

Dimensioni di testo Aa Aa

Italia vigilata speciale. Il presidente della Commissione europea, Barroso ha annunciato che il governo di Roma ha chiesto un monitoraggio sui conti da parte dell’Fondo monetario internazionale.

Gli ispettori della Unione saranno in Italia la prossima settimana.

Il premier Silvio Berlusconi ha spiegato che la decisione fa parte di una strategia più ampia:

“Quello dell’Fmi è un intervento di certificazione che non deve intervenire dando un giudizio sulla bontà delle misure – ha detto Berlusconi – ma deve semplicemente certificare che le riforme annunciate all’Eurogruppo vengano attuate’‘

Il problema dell’Italia è una mancanza di credibilità delle misure che sono state annunciate, ha detto il direttore del fondo Christine Lagarde, smentendo la voce di una linea di credito precauzionale.

“Potrei apparire laboriosa ed esigente, potrei apparire rigorosa, ma vigilerò sugli impegni presi per confermare, o non confermare, se fosse il caso, la loro attuazione”.

C‘è una crisi di fiducia verso l’Italia ha detto il Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Una crisi manifestata anche a piazza Affari con una chiusura in negativo oltre il 2.5% e con lo spread tra Btp e Bund sopra la soglia record dei 460 punti.