ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: dubbi sul sì di Assad alla fine delle violenze

Lettura in corso:

Siria: dubbi sul sì di Assad alla fine delle violenze

Dimensioni di testo Aa Aa

Bashar al-Assad deve dimettersi. A ribadirlo è la Casa Bianca: gli Stati Uniti non si fidano del presidente siriano, che ha promesso la fine delle violenze nel Paese, accettando il piano della Lega Araba.

Il primo ministro del Qatar e attuale capo dell’organizzazione, Sheikh Hamad Bin Jassim, ha illustrato i quattro punti della proposta approvata da Damasco, al termine di una riunione straordinaria a Il Cairo:

“Il governo siriano è d’accordo nel porre fine ad ogni atto di violenza, quale che sia la sua matrice, per proteggere i cittadini siriani. Secondariamente libererà tutte le persone arrestate a causa degli eventi attuali. Terzo allontanerà le forze armate dalle città e dalle zone residenziali”.

Bashar al-Assad ha anche detto che permetterà alla Lega Araba e ai mezzi d’informazione di poter muoversi liberamente in Siria.

Nonostante l’accordo raggiunto ieri, i video amatoriali postati in rete hanno mostrato nella stessa giornata carri armati per le strade di Homs. Gli attivisti hanno denunciato una ventina di morti nella repressione delle manifestazioni in diverse parti del Paese.