ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'apprendimento nella primissima infanzia

Lettura in corso:

L'apprendimento nella primissima infanzia

Dimensioni di testo Aa Aa

Fa davvero bene ai bambini essere spinti a studiare fin dalla più tenera età? Questa settimana andiamo in India e a Singapore dove vengono realizzati alcuni progetti per sviluppare l’intelligenza dei bambini. E poi abbiamo parlato con Kathy Hirsh Pasek, esperta di apprendimento nella primissima infanzia.

- India, “mente, cuore e mano”

I Menon, una coppia di Pune in India, hanno deciso di iscrivere loro figlia Avnika in una play school. Avnika aveva problemi di socializzazione prima di entrare alla scuola internazionale pre-nido Leapbridge.

Il programma educativo di quest’istituto si basa su una serie di ricerche, come la teoria delle intelligenze multiple di Howard Gardner. Friedrich Frobel, ideatore dei giardini di infanzia e il metodo Montessori sono altre fonti di ispirazione. La Leapbridge fa riferimento anche alla filosofia delle 3 acca del Mahatma Gandhi: “head, heart and hand”, mente, cuore e mano.

- Singapore, “allenare il cervello”

Ogni giorno nel mondo nascono otre 360mila bambini. Come si svilupperà la loro intelligenza?Secondo gli esperti non bastano solo i libri, lo sviluppo della sfera emozionale gioca un ruolo importante. E’ quello che intende fare la Baby Jumper Gym a Singapore.

Vengono presi in considerazione tutti gli aspetti delle capacità fisiche, mentali e sociali del bambino. Si stimola in particolare la sfera destra del cervello, quella dell’intuizione e della creatività.

- Hirsh Pasek: “il mondo resta la prima fonte di stimoli”

Mentre c‘è chi loda i vantaggi di queste tecniche, alcuni esperti sostengono invece che non bisogna esercitare troppa pressione sui bambini. Ne abbiamo discusso con Kathy Hirsh Pasek, negli Stati Uniti, psicologa specializzata nello studio del cervello dei bimbi prima che siano in grado di parlare.

“I programmi di stimolo in età precoce, a scuola o con le flashcard, non sono necessari”, afferma. “Se si guarda al mondo attorno a noi, si vedono esperimenti naturali straordinari in ogni momento”.