ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: il ministro delle Finanze contrario a un referendum sull'euro

Lettura in corso:

Grecia: il ministro delle Finanze contrario a un referendum sull'euro

Dimensioni di testo Aa Aa

No a un referendum sull’euro. Il ministro delle finanze greco Evangelos Venizelos si è detto contrario a sottoporre un quesito del genere alla popolazione, perché “la moneta unica è una conquista storica che non può essere messa in discussione”. Lo ha affermato al ritorno dal G20 di Cannes.

Una dichiarazione che stride con quella del primo ministro greco: Iorghios Papandreou ha affermato che a posta in gioco del referendum sarà l’appartenza alla zona euro, ma che non è stato ancora deciso quale sarà il quesito.

“E’ un diritto democratico”, ha detto. “E i greci sono maturi e saggi per prendere la decisione che farà il bene della popolazione e del Paese. Una decisione positiva per i greci lo è anche per l’Europa”.

“Un ricatto nei confronti dei greci”: così il principale leader dell’opposizione ieri ha bocciato la decisione di svolgere un referendum sul nuovo piano di aiuti per Atene. “Si mette a rischio l’appartenenza della Grecia all’eurozona”, ha detto Andonis Samaras chiedendo elezioni anticipate. Appelli a evitare un referendum arrivano anche da membri del partito socialista al governo.