ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Doha, studenti protagonisti del sistema educativo

Lettura in corso:

Doha, studenti protagonisti del sistema educativo

Dimensioni di testo Aa Aa

Imparare anche dagli studenti. Il Wise Forum di Doha si è proposto come un laboratorio aperto ai giovani. 30 studenti provenienti da altrettanti paesi del mondo sono stati protagonisti in Qatar della terza edizione dell’ appuntamento di incontro e confronto sullo sviluppo di nuovi metodi d’istruzione a livello mondiale. Ronel è uno studente di agronomia proveniente da Haiti:

“Partecipando a questo summit, con tutti questi esperti di formazione ed istruzione, vorrei dedurre idee nuove concrete per cambiare molti aspetti del nostro attuale sistema educativo, ci confrontiamo con il mondo”

Hanno tra i 18 e i 25 anni, e diffondono su internet proposte ed idee in tempo reale. La tecnologia è uno strumento polivalente nello sviluppo di nuove tecniche educative. Fei- Chen viene dalla Cina:

“Stiamo davvero cercando un modo innovativo di intendere il sapere. La tecnologia può diventare la chiave del rinnovamento, un aiuto in più per gli studenti”.

Tra gli obiettivi di questi giovani c’ è creare una rete di studenti che nel mondo partecipino alla ricerca. Trovare nuovi strumenti per imparare significa aprire un confronto continuo, sapendo mettersi in discussione. Mohamed, è uno studente di ingegneria egiziano:

“Noi intervistiamo i partecipanti e diffondiamo i contenuti su internet, aggiorniamo continuamento il blog con tutte le nuove idee e gli spunti emersi nei dibattiti. Cerchiamo di fare del nostro meglio per raccogliere tutte le informazioni che possono poi essere rielaborate in progetti futuri”

Sentirsi parte attiva del cambiamento, è questo il principale messaggio lanciato a Doha. Ed è rivolto agli studenti, troppo spesso intesi solo come utenti passivi.