ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: accuse di molestie al favorito repubblicano

Lettura in corso:

USA: accuse di molestie al favorito repubblicano

Dimensioni di testo Aa Aa

Accuse imbarazzanti che emergono dal passato, ma anche un attestato di forza: Herman Cain, l’outsider diventato protagonista della corsa per la nomination repubblicana alle presidenziali del prossimo anno, parla di caccia alle streghe. Dice che qualcuno cerca di rovinare la sua immagine, ma non sa chi.

“Ho già detto che questa bolla alle mie spalle si è ingigantita. Non abbiamo idea della fonte di questa caccia alle streghe, perché di questo si tratta”

Sono accuse vecchie di oltre dieci anni e non particolarmente gravi, ma c’entra in qualche modo il sesso e questo, in politica, rischia di far male comunque:

“Gli elettori ancora non conoscono Herman Cain. La gran parte della gente ancora non segue la corsa alle presidenziali. Quindi questa è la prima cosa che sentono di Cain, e se resta questa in mente per lui sarà difficile”

Cain all’epoca guidava l’associazione dei ristoratori: due dipendenti lo accusarono di aver fatto battute pesanti ed aver proposto un rapporto, senza andare oltre. Un’indagine interna lo scagionò. Le dipendenti accettarono poi un accordo economico per dimettersi.