ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettonia: al via campagna firme per il riconoscimento del russo

Lettura in corso:

Lettonia: al via campagna firme per il riconoscimento del russo

Dimensioni di testo Aa Aa

In Lettonia è iniziata la raccolta di firme per il riconoscimento del russo come seconda lingua ufficiale. Lo ha annunciato la commissione elettorale centrale che a settembre ha ricevuto una petizione per il necessario cambiamento della costituzione.

Manifesti che invitano al sì e anche un cartone animato in cui si chiede che i russofoni vengano considerati al pari dei cittadini di lingua lettone, tra i mezzi utilizzati dai promotori, l’organizzazione Lingua Russa. Il 40 per cento della popolazione parla questa lingua.

“La sola vera opportunità per la lingua russa di apparire nell’Unione Europea è ottenere uno status ufficiale in Lettonia, perché qui c‘è la più vasta popolazione russofona”, dice l’eurodeputata Tatiana Zhdanok.

Se il 10 per cento degli aventi diritto al voto, circa 154mila persone, firmerà entro il 30 novembre, gli emendamenti costituzionali saranno votati in parlamento. Il russo diventerà seconda lingua ufficiale se i deputati si esprimeranno a favore. Altrimenti la richiesta sarà sottoposta a referendum.