ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia: sommerso il nord di Bangkok

Lettura in corso:

Thailandia: sommerso il nord di Bangkok

Dimensioni di testo Aa Aa

Le masse d’acqua accumulate nelle pianure della Thailandia avanzano nel nord di Bangkok.

Costretta a nuotare in oltre un metro d’acqua, una donna, al nono mese di gravidanza, ha resistito fino all’arrivo dei suoi soccorritori. Poi le acque le si sono rotte e il suo bambino è nato qualche ora dopo in ospedale.

Nel frattempo centinaia di persone si impegnavano a deviare il corso del fiume Chao Phraya: una diga improvvisata fatta di uomini e sacchi di sabbia. Le autorità hanno avvertito gli abitanti che vivono lungo il corso d’acqua di tenersi pronti a sgomberare in caso di avanzata delle inondazioni che invece risparmiano il centro della capitale thailandese.

Dall’altra parte del fiume, a Thonburi interi quartieri sono sommersi da acqua fetida, con gravi preoccupazioni per il diffondersi di infezioni.

Le peggiori inondazioni degli ultimi 50 anni hanno causato dallo scorso luglio almeno 380 morti e in migliaia hanno lasciato Bangkok approfittando dei cinque giorni di vacanza decisi dal governo.

Il primo ministro Yingluck Shinawatra si è mostrata recentemente più ottimista, ritenendo che il livello dell’acqua potrebbe calare in breve tempo.