ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, ore decisive per la mediazione araba

Lettura in corso:

Siria, ore decisive per la mediazione araba

Dimensioni di testo Aa Aa

La Lega Araba attende per oggi la risposta di Damasco. Il comitato ministeriale riunitosi ieri in Qatar, ha proposto alla Siria un piano per porre fine alle violenze in corso nel Paese da sette mesi. Il presidente Bachar al Assad dovrà fermare la repressione armata della contestazione popolare e aprire una nuova fase di dialogo con l’opposizione.

La risposta siriana alla proposta elaborata in questo incontro segnerà il futuro della crisi, ma quale sarà la reazione del comitato ad un no di Damasco. È fissato per mercoledì il prossimo meeting al Cairo:

“La Lega araba – ha dichiarato il primo ministro del Qatar e presidente del Comitato – ha da sempre preferito la via della mediazione evitando interventi dall’esterno”. Una dichiarazione in linea con quanto affermato da Bachar al Assad, che annuncia un terremoto diplomatico per quella che definisce un’intromissione occidentale. In Siria, dall’inizio della contestazione contro il regime, l’Onu conta almeno 3000 morti. Continuano gli scontri tra forze di sicurezza governative e disertori organizzati “nell’esercito siriano libero”.