ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alluvioni: la Thailandia sempre più in ginocchio

Lettura in corso:

Alluvioni: la Thailandia sempre più in ginocchio

Alluvioni: la Thailandia sempre più in ginocchio
Dimensioni di testo Aa Aa

Peggiora ogni giorno la situazione in Thailandia. Da luglio, infatti, il paese combatte contro le peggiori alluvioni degli ultimi 50 anni.

La capitale Bangkok è quasi completamente sott’acqua e lo scorso weekend le grandi mareggiate hanno messo a dura prova le barriere costruite contro le inondazioni. Gravi disagi per i servizi ai cittadini, come ad esempio la posta.

“E’ diventato difficile fare il mio lavoro” commenta un postino. “Di solito, mi serve solo poco tempo, ma adesso devo camminare lentamente. In realtà non voglio nemmeno venire qui, perché l’acqua é alta, ma devo farlo perché la gente vuole la posta”.

Il governo ha dovuto intanto rivedere al ribasso le stime di crescita della Thailandia, paese che si trova al secondo posto nell’economia del sud est asiatico, ma che è soprattutto il primo esportatore mondiale di riso.

Le inondazioni devastano il nord e la periferia della capitale, sede di numerose industrie automobilistiche.

Il fiume Chao Praya ha completamente allagato Bangkok, ormai ridotta a una megalopoli in ginocchio con i suoi 12 milioni di abitanti.

Il primo ministro Shinawatra ritiene che la sorte della capitale sia completamente affidata alle rete di difesa costituita da dighe e canali di deflusso.