ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sidi Bouzid torna calma dopo le violenze post-elettorali

Lettura in corso:

Sidi Bouzid torna calma dopo le violenze post-elettorali

Dimensioni di testo Aa Aa

A Sidi Bouzid è tornata la calma, dopo i gravi disordini esplosi in seguito all’annuncio dei risultati elettorali. Un coprifuoco è stato imposto nel luogo dove è sbocciata la Primavera araba. Restano però ben visibili le tracce della violenza dei manifestanti, che dicono di sentirsi esclusi ed emarginati nella nuova Tunisia. “Siamo stati noi a dare loro l’onore e la libertà – grida un abitante -. Ovunque. E ci fanno questo, a loro piace spargere sangue. Siamo persone forti noi di Sidi Bouzid”.

È stata la cancellazione di alcune liste locali di “Petition Populaire” a suscitare la collera degli abitanti di Sidi Bouzid, definiti poveri ed emarginati da esponenti di Ennahda. Secondo Rachid Gannouchi, leader del partito islamico moderato che ha vinto le elezioni – dietro alle violenze ci sarebbero forze legate all’ex dittatore Ben Ali.