ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto in Turchia: tredicenne estratto vivo dalle macerie

Lettura in corso:

Terremoto in Turchia: tredicenne estratto vivo dalle macerie

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ragazzo di 13 anni è l’ultima persona ad essere estratta viva dalle macerie del terremoto in Turchia. Il giovane ha resistito più di cento ore intrappolato in un edificio crollato a Ercis, in seguito al sisma di magnitudo 7.2 che ha colpito la parte orientale del Paese, e che ha fatto più di cinquecento morti e oltre 2.300 feriti.

Sono poco meno di duecento le persone estratte vive, in molte aree le ricerche sono state sospese. Il maltempo contribuisce ad aggravare la situazione anche per i terremotati: “Sono state consegnate parecchie tende, ma sono state prese da persone diverse e portate nei loro villaggi prima ancora di essere distribuite – dice un residente -. Posso solo dire che non stanno arrivando tanti aiuti come avvenuto nei primi giorni. Arrivano solo acqua e pane”.

Molti residenti delle aree colpite denunciano accaparramenti e favoritismi nella distribuzione delle tende. Secondo la Croce Rossa internazionale, le persone rimaste sotto le macerie del peggiore terremoto in Turchia da oltre dieci anni potrebbero essere migliaia.