ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia in piazza contro la libertà di licenziare

Lettura in corso:

Italia in piazza contro la libertà di licenziare

Dimensioni di testo Aa Aa

In piazza contro la libertà di licenziamento. L’Italia risponde così a une delle misure contenute nella lettera che il presidente del Consiglio ha consegnato alle autorità europee sul programma di riforme per contrastare la crisi del debito.

In piazza del Popolo a Roma, migliaia di lavoratori hanno manifestato su iniziativa di Cgil Cisl e Uil. Da più parti è stata evocata la necessità di proclamare uno sciopero generale su un tema capace di ricompattare i sindacati dopo anni di divisioni.

Il segretario generale della Uil Luigi Angeletti:

“Gli italiani vengono presi in giro spiegandogli che esiste un problema di pensioni o di licenziamenti quando non esiste né l’uno né l’altro”.

Secondo il ministro del lavoro, le misure che il governo intende adottare, destinate a rendere più libere le aziende, porteranno alla fine a un aumento dell’occupazione.