ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bosnia, spari contro l'ambasciata Usa

Lettura in corso:

Bosnia, spari contro l'ambasciata Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

È vivo e nelle mani della polizia bosniaca il cittadino serbo che ha aperto il fuoco contro l’ambasciata statunitense a Sarajevo. Smentita dunque da fonti ufficali la notizia della sua uccisione diffusa dai media nazionali.

Mevlid Jasarevich, 23 anni, ha sparato alcuni colpi di Kalashnikov ferendo almeno un ufficiale di polizia, ed è stato a sua volta colpito senza essere abbattuto dai tiratori.

Jasarevich indossava un cappotto e aveva la barba lunga, circostanza che induce gli inquirenti a supporre si tratti di un estremista islamico. Proviene inoltre dalla città a maggioranza musulmana di Novi Pazar. Le indagini sono in corso per appurare se abbia agito in gruppo. Ferma condanna dell’attentato è giunta dal rappresentante musulmano della presidenza tripartita della Bosnia.