ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Finisce in rivolta in Cina una protesta contro le tasse

Lettura in corso:

Finisce in rivolta in Cina una protesta contro le tasse

Dimensioni di testo Aa Aa

Una polemica locale tra gli uffici delle imposte e un gruppo di negozianti si è trasformata in Cina in una sorta di guerriglia urbana. La scintilla è stata fornita dal padrone di un negozio di abbigliamento, che si è rifiutato di pagare le imposte alle autorità locali.

Teatro degli scontri la provincia orientale dello Zeijiang. Qui un centinaio di persone ha sfogato la propria rabbia sui beni pubblici e privati. Una Audi, probabilmente appartenente a dei funzionari, è stata attaccata e capovolta.

I manifestanti protestano per il raddoppio di una tassa su ogni lavoratore dipendente, che ora ammonta a 600 yuan, equivalenti a circa 67 euro.

La polizia, che ha fatto sapere di aver arrestato almeno 28 persone, ha annunciato in via preventiva un giro di vite sui social network.