ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto-Israele: 25 detenuti rilasciati in cambio di presunta spia

Lettura in corso:

Egitto-Israele: 25 detenuti rilasciati in cambio di presunta spia

Dimensioni di testo Aa Aa

Scambio di prigionieri tra Israele e Egitto: venticinque detenuti egiziani sono stati trasferiti a Taba nel Sinai, in cambio della liberazione di Ilan Grapel, un cittadino israelo-statunitense accusato dal Cairo di spionaggio.

Lo scambio è stato portato a termine una settimana dopo la liberazione del soldato israeliano Ghilad Shalit e il rilascio di 477 prigionieri palestinesi. Accordo mediato dall’Egitto.

I venticinque erano detenuti nella prigione israeliana di Beer Sheva per reati come traffico di droga e di armi, e infiltrazione illegale in territorio israeliano.

Nello stesso momento Grapel sarebbe partito in direzione di Tel Aviv. Sarà ricevuto a Gerusalemme dal primo ministro Benjamin Netanyahu per poi partire per New York. Era stato arrestato quattro mesi fa con l’accusa di essere un ufficiale del Mossad che lavorava per ledere gli interessi economici e politici dell’Egitto fomentando scontri tra confessioni.

L’intesa è stata favorita anche dagli Stati Uniti. Secondo fondi militari egiziane, questa comprenderebbe anche l’impegno americano a fornire degli F-16 all’aviazione del Cairo.