ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Desaparecidos: ergastolo per Astiz, ideò i voli della morte

Lettura in corso:

Desaparecidos: ergastolo per Astiz, ideò i voli della morte

Dimensioni di testo Aa Aa

L’angelo biondo della morte, Alfredo Astiz, è stato condannato all’ergastalo per crimini contro l’umanità.

È stato uno dei più crudeli protagonisti della sporca guerra che insanguinò l’Argentina durante la dittatura militare tra il 1976 e il 1983.

Un sollievo per le madri di Plaza de Mayo. Astiz fece infiltrare alcuni dei suoi uomini presso il comitato e organizzo l’uccisione di tre delle fondatrici del gruppo. Con lui sono stati condannati altri 11 militari.

“Questa è la giustizia legale che li condanna – ha detto Tati Almeida, una delle madri di Plaza de Mayo – Non è la giustizia che potevamo avere con le nostre mani come hanno fatto loro. C‘è un misto di sentimenti: siamo felici, ma anche tristi perché ci sono ancora 30mila desaparecidos”.

Astiz ideò i voli della morte: i militari rapivano e narcotizzavano gli oppositori che venivano fatti salire sui voli militari per poi essere gettati tra le acque del Rio de la Plata.

Tutti i condannati lavoravano presso la Scuola Navale di Buenos Aires – l’Esma – il più grande centro di detenzione, torture e uccisioni durante la guerra sporca.

Degli oltre 5000 prigionieri che finirono rinchiusi all’Esma il 90% venne ucciso o fatto scomparire.