ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alluvione, avviata l'evacuazione di Bangkok

Lettura in corso:

Alluvione, avviata l'evacuazione di Bangkok

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo tailandese ha decretato l’evacuazione di tre quartieri della capitale Bangkok a causa dell’aggravarsi delle inondazioni. L’esodo, soprattutto verso località marine come Pattaya, è in pieno svolgimento. Le dighe che proteggono la capitale potrebbero cedere da un momento all’altro. Gli allagamenti potrebbero durare per più di un mese.

“Sarebbe stato meglio compiere ogni sforzo per evitare che l’acqua arrivasse in città – dice un giovane abitante della capitale -. Ma così non è stato. Il livello dell’acqua continua a salire e dicono che crescerà ancora, quindi ho deciso di andarmene”.

Chiuso l’aeroporto per voli nazionali Don Muang, lo scalo principale Suvarnaphumi funziona solo parzialmente. Prese d’assalto le stazioni ferroviarie e quelle dei pullman.

L’alluvione, provocata da piogge monsoniche particolarmente insistenti, ha colpito dapprima il nord industriale della Tailandia e ha poi gradualmente investito il centro e il sud del Paese facendo in tre mesi più di 370 morti.

Dappertutto si costruiscono barriere per cercare di arginare una marea che sembra inarrestabile.