ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania: re in parlamento per i suoi 90 anni

Lettura in corso:

Romania: re in parlamento per i suoi 90 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Romania prova a riconciliarsi con la sua storia. Nel giorno del suo 90mo compleanno, l’ex re Michele si è recato in Parlamento e ha tenuto un discorso solenne. Era la prima volta dalla sua abdicazione, nel 1947.

Assenti tra gli altri il presidente Traian Basescu e il premier Emil Boc. Da un lato per una polemica mai sopita di aver favorito l’invasione sovietica, dall’altro per la paura che l’ex sovrano si scagliasse contro la dilagante corruzione.

“Le cose più importanti, oltre alla libertà e alla democrazia, sono l’identità e la dignità”, ha detto l’ex re di fronte ai parlamentari presenti, soprattutto tra i banchi dell’opposizione.

Michele è stato re due volte: dal 1927 al 1930 e dal 1940 al 1947, quando il regime filo-nazista del maresciallo Antonescu rovesciò il padre Carlo II. Nel 1944, abbandonò Antonescu e s’allineò agli Alleati, rovesciando il dittatore.

Il re a quel punto proclamò l’armistizio, ma questo non evitò l’occupazione completa della Romania da parte dei sovietici. Nel 1947 fu costretto all’abdicazione dal partito comunista. È rientrato in Romania nel 1992.