ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gb respinge referendum anti-Ue: Cameron, questione difficile

Lettura in corso:

Gb respinge referendum anti-Ue: Cameron, questione difficile

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Regno Unito scongiura un referendum sull’Unione europea, ma la mozione anti-Bruxelles potrebbe aver indebolito il governo di David Cameron, schierato per il no.

Tra i voti favorevoli ci sono quelli di 79 conservatori, che hanno sfidato il premier britannico e gli alleati Lib Dem.

“Non c‘è astio da parte mia, nessun rancore, nessuna amarezza – spiega Cameron – Questi sono stimati colleghi conservatori. Capisco il sentimento della gente, andremo avanti insieme e prenderemo le decisioni difficili che il Paese attende. Ma bisogna fare la cosa giusta e svolgere un ruolo guida nella politica come è accaduto ieri”.

Resta il dato che 1 deputato conservatore su 4 sia andato contro l’indicazione del premier e che il 66% dei britannici sia a favore della consultazione referendaria.

“Gli euroscettici devono essere molto attenti a ciò che auspicano – dice il vice premier Nick Clegg – Perché se riusciranno a spingere questo Paese verso l’uscita – e non ci riusciranno fino a quando io sarò al governo – diciamolo chiaramente, ne sarebbero danneggiate le famiglie britanniche, le aziende britanniche, i posti di lavoro britannici, le comunità britanniche e io non lascerò che questo accada”.

Le posizioni antieuropee tra i sudditi di sua maestà riescono a trovare sempre grande spazio nell’opinione pubblica. Il referendum era stato sollecitato da una petizione popolare sottoscritta da oltre 100.000 persone.