ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Deutsche Bank e Ups, buone trimestrali ma allarmi per il futuro

Lettura in corso:

Deutsche Bank e Ups, buone trimestrali ma allarmi per il futuro

Dimensioni di testo Aa Aa

Due nuovi “allarmi crisi” giungono da altrettanti colossi europei: Ubs e Deutsche Bank.

I tedeschi hanno annunciato il taglio di 500 dipendenti, il 10% della forza lavoro impiegata nell’investment banking e lanciato un allarme sui risultati del 2011, nonostante il terzo trimestre sia andato meglio del previsto. Sono stati i finanziamenti ai consumatori a spingere l’utile di periodo a 725 milioni di euro, oltre il doppio di quanto si attendevano gli analisti.

Buoni risultati trimestrali, ma pessime prospettive anche per gli svizzeri di Ubs. Nonostante la maxifrode da un miliardo e mezzo di euro ordita da un trader, l’utile è stato di 833 milioni di euro. Anche in questo caso è l’area dei finanziamenti agli investimenti che, in assenza di cambiamenti nelle prospettive economiche globali, penalizzerà i risultati d’esercizio.