ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia al voto: la sfida per la democrazia.

Lettura in corso:

Tunisia al voto: la sfida per la democrazia.

Dimensioni di testo Aa Aa

7 milioni di tunisini oggi sono chiamati a decidere il futuro del loro Paese, dopo la caduta del regime di Ben Ali’. Seggi aperti per le prime elezioni libere che dovranno eleggere i 217 componenti dell’Assembela Costituente: primo passo verso la democrazia. A monitorare sul voto è arrivata a Tunisi una delegazione del Parlamento Europeo:

“Siamo qui come amici e partner, come un popolo che condivide il sogno della sicurezza e della prosperità comune nel Mediterraneo, siamo qui per accompagnare i tunisini durante questo cammino”.

L’esito del voto appare quanto mai scontato: c‘è chi da per favorito il partito islamista Ennahdha e chi invece punta sulla rimonta del Partito democratico progressista. L’ultima parola è degli elettori.

“ Il nostro 14 gennaio è stato un successo. Spero che anche il 23 ottobre sia lo stesso; questo momento è il frutto di un cammino iniziato mesi fa, spero che questa data sia sinonimo di giustizia in tutto il mondo”.

Sara’ interessante vedere quanti andranno effettivamente alle urne: le condizioni sembrano essere esserci tutte per la riuscita di queste elezioni; secondo le varie delegazioni internazionali, solo in questo periodo di transizione, i tunisini hanno aderito in massa per far si che questa sfida sia un successo.