ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morte di Gheddafi: quali i prossimi passi della Nato?

Lettura in corso:

Morte di Gheddafi: quali i prossimi passi della Nato?

Dimensioni di testo Aa Aa

La morte di Gheddafi chiude un capitolo per la Libia, ma ne apre uno nuovo che pone incognite anche relative alle condizioni di sicurezza dei civili. In seno alla Nato le posizioni riguardanti la fine delle operazioni non sono unanimi.

Non tutti sono convinti che la missione militare sia conclusa, come ritiene la Francia: “Non si deve mai gioire della morte di un uomo, al di là di quello che puù avere fatto, mai – dice il presidente francese Nicolas Sarkozy -. Ma la minaccia che rappresentavano Gheddafi e il gruppo di mercenari che si trovava con lui, era una minaccia reale per il futuro della Libia. Ora occorre voltare pagina e andare avanti, mettendo in primo piano il perdono e della riconciliazione”.

“La Nato e i suoi partner hanno implementato con successo il mandato delle Nazioni Unite volto a proteggere il popolo libico – dice il Segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen -. Porteremo a termine la nostra missione coordinandoci con le Nazioni Unite e il Consiglio Nazionale di Transizione e quel momento è ora molto più vicino”.

“Oggi in Libia, dopo questa notizia, la popolazione ha un’opportunità ancora più grande di costruirsi un futuro solido e democratico – dice il premier britannico David Cameron -. Sono orgoglioso del ruolo che il Regno Unito ha avuto nel contribuire a creare questa opportunità. Voglio rendere omaggio al coraggio dei libici che hanno contribuito a liberare il proprio Paese. Li aiuteremo, lavoreremo con loro, questo voglio dire oggi”.

Nella nuova Libia più speranze di sviluppo

La sparizione di Muammar Gheddafi dalla scena politica libica potrebbe aprire le porte allo sviluppo economico nel Paese. Lo affermano alcuni osservatori che sottolineano che la ripresa sarà comunque lenta. Sempre secondo gli analisti sarà determinante come il nuovo governo libico interverrà per lo sviluppo del sistema educativo e imprenditoriale nazionale.