ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le reazioni: fine di un regime sangunario. Si volta pagina

Lettura in corso:

Le reazioni: fine di un regime sangunario. Si volta pagina

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ unanime la reazione della comunità internazionale alla notizia della morte del Colonnello Muammar Gheddafi: è la fine di un’era di dispotismo e di repressione per il popolo libico.

Dalla Casa Bianca grande la soddisfazione del presidente Obama:

“E’ un giorno storico per la Libia. Uno dei più crudeli dittatori non c’è più. Dopo questa grandiosa notizia adesso il popolo libico ha una grande responsabilità quella di creare un paese democratico e tollerante come ultima risposta alla liberazione del paese dal regime di Gheddafi”.

Da Washington a Londra il commento è lo stesso. Senza dimenticare il prezzo pagato da migliaia di civili per la libertà.

‘‘Penso che oggi sia il giorno per ricordare tutte le vittime del colonnello Gheddafi come quelli che sono morti sul volo Pan Am caduto a Lockerbie. Vogliamo anche rendere omaggio a tutti quei civili che in Libia sono morti per mano del brutale regime del Rais”.

Il governo francese, fiero di aver aiutato il popolo libico, già guarda alla ricostruzione del Paese arabo.

“E’ l’inizio di un nuova era, commento il ministro degli esteri Juppe’, quella all’insegna della democrazia e della libertà.Il popolo potrà ricostruire finalmente anche l’economia della Libia”.

Un futuro che per il Cremlino è alquanto incerto.

“Speriamo che ora ci sia la pace, ha detto Medvedev.E che coloro i quali sono al governo, i rappresentanti delle diverse tribù libiche, siano in grado di trovare un accordo per la gestione del potere”.