ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La fine di un dittatore. Ucciso Gheddafi. La Libia è libera

Lettura in corso:

La fine di un dittatore. Ucciso Gheddafi. La Libia è libera

Dimensioni di testo Aa Aa

Catturato e ucciso. La morte del Colonello Muammar Gheddafi sta tutta nelle immagini cruenti di questi video girati a Sirte, ultima roccoforte dei suoi fedelissimi, almeno fino a ieri. 42 anni di regime caduti sotto i colpi di armi sparati da chi resta ancora un mistero.

Il rais è stato preso vivo ma gravemente ferito, sostiene Al Jazeera. Le foto del suo cadavere con un foro di pallottola in fronte fanno pensare tuttavia a un’esecuzione. Ipotesi subito smentita dal Consiglio Nazionale Transitorio. Gheddafi è morto durante una sparatoria tra i ribelli e i suoi sostenitori. Ha tentato di fuggire con un piccolo convoglio di fuoristrada. Missili nato lo hanno bloccato. Di qui l’ultimo tentativo di nascondersi in un tunnel. Poi le raffiche di mitra.

C‘è chi sostiene che il sanguinario dittatore abbia gridato di non sparare e chi invece sostiene invece abbia combattuto fino alla fine, morendo da martire. Le fonti si accavvalanno.

Il nuovo governo libico precisa che non c’era alcun ordine di uccidere Gheddafi e che il suo corpo sarà ora sepolto in luogo segreto. E’ la fine di un regime, la fine della supremazia di una famiglia su un intero Paese.