ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rugby: quando si dice che lo sport è religione

Lettura in corso:

Rugby: quando si dice che lo sport è religione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il rugby è una religione per i neozelandesi. E questo si sapeva. Ma che lo fosse anche per i francesi, sorprende di piu’.

Nel sud ovest della Francia, la zona che regala al rugby transalpino la maggior parte dei giocatori, c‘è un paesino che si chiama Larriviere Saint-Savin, dove c‘è una chiesa che si chiama: Notre Dame du Rugby. Nostra Signora del… Rugby.

“Sono francese e sono sciovinista e questo non posso nasconderlo. Comunque, voglio solo che in finale vinca il migliore, ma rispettando i valori, come l’amicizia” ha dichiarato il parroco, Gilbert Lavigne.

Mercoledi’ il parroco ha celebrato una messa di fronte all’ex capitano dei galletti, Benoit Dauga. L’argomento: la finale di Auckland, ovviamente.

“Credo che se la Francia sarà in grado di mettere sotto pressione gli All Blacks nei primi 20 minuti della finale, la vittoria potrebbe essere piu’ vicina. Sarà cruciale l’inizio del match”.

Si parla di Dio in questa chiesa, dove alle pareti sono appese maglie da rugby e dove si trovano vetrate particolari, raffiguranti la Vergine Maria e dei giocatori ai suoi piedi… Certo, si parla di Dio. Del Dio Rugby.