ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Tunisia si prepara alle prime elezioni dopo la primavera araba

Lettura in corso:

La Tunisia si prepara alle prime elezioni dopo la primavera araba

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un test di democrazia, per un paese che ha rieletto per cinque mandati e col novanta per cento di consensi in media, Zine al-Abidine Ben Ali.

Queste consultazioni, che eleggeranno una Assemblea Costituente si svolgeranno sotto il controllo degli osservatori europei, come spiega la loro coordinatrice, Maria Espinosa.

“Sono stati formati e stanno raggiungendo tutte le circoscrizioni in Tunisia ma anche in Francia, Germania, Italia e Belgio, per vigilare sul voto all’estero”.

I sondaggi danno in testa il leader del partito moderato islamico Ennahda Rachid Gannuchi. L’esponente politico ha già ammonito a non tentare scorciatoie: “Se vedessimo brogli su larga scala né noi né la gente resteremmo inerti a guardare mentre la rivoluzione viene sabotata”.

Gannuchi, che prima della caduta di Ben Ali ha passato 22 anni di esilio in Gran Bretagna, si è detto pronto a guidare un governo di coalizione con diverse forze politiche, se necessario, rinunciando a imporre la sua visione religiosa soprattutto nel campo dei diritti delle donne.