ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: i manifestanti contro i facinorosi

Lettura in corso:

Grecia: i manifestanti contro i facinorosi

Dimensioni di testo Aa Aa

Grecia, violenti corpo a corpo hanno ritmato anche la seconda giornata di sciopero e protesta.

Ma stavolta è il servizio d’ordine del partito comunista ad allontanare a colpi di bastone i 200 incappucciati che rispondono con lanci di molotov.

Dopo una fuga precipitosa, la folla dei manifestanti è tornata a protestare pacificamente contro la nuova austerity dell’esecutivo Papandreou, imposta dai creditori internazionali.

“Voglio dire al governo che non lasceremo passare la cosa così facilmente”, afferma un dimostrante, “Combatteremo anche sul posto di lavoro, in modo che non riescano a mettere fine ai contratti e a riportarci indietro di un secolo”.

“Ci batteremo affinché questa legge non venga mai applicata”, aggiunge un altro, “Con questa battaglia intendiamo lottare anche contro la pre-condizioni che hanno creato queste politiche”.

Grande attesa per il voto di oggi in parlamento che dovrebbe ratificare il disegno di legge già approvato in prima votazione.

Ulteriori acrifici che sbloccano l’ultima tranche dei primi aiuti ma che non basteranno, ha già detto la Troika.

Dichiarazione che non calmerà la rabbia dei giovani che ieri hanno devastato la capitale.