ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mercato del lusso non conosce crisi nel 2011

Lettura in corso:

Il mercato del lusso non conosce crisi nel 2011

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mercato dei beni di lusso non conosce crisi. Lo dicono i numeri del terzo trimestre dell’anno che registrano un aumento degli affari del 15%, in sintonia con la tendenza precedente.

Luis Vuitton guarda al futuro con ottimismo, dopo nove mesi in cui le vendite in Europa, Asia e Stati Uniti non hanno mostrato flessioni.

Soddisfazione anche per l’italiana Prada che conta nel prossimo trimestre di triplicare le vendite in Cina. L’Asia si conferma per le grandi firme la carta da giocare in tempi di crisi, come spiega Bernard Fornas Ceo di Cartier:

“Il lusso è meno toccato di altri settori: il perché è semplice, immaginate il business mondiale e pensate che alle regioni che già conosciamo bene si aggiunge la Cina, si avrà un nuovo bacino di ricchezza che può compensare, e compensa, le fragilità delle altre regioni”.

Se il 2011 non porrà alcun problema, è più incerta la previsione sull’andamento nel prossimo anno. Potrebbe pesare il rallentamento dell’economia cinese e la crescita delle concorrenza tra le grandi firme, come ammettono a denti stretti alcuni addetti ai lavori.