ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gilad Shalit alla prima intervista chiede la pace

Lettura in corso:

Gilad Shalit alla prima intervista chiede la pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Libero dopo cinque anni in cambio di un migliaio di palestinesi, Gilad Shalit parla per la prima volta alla televisione egiziana, poco prima di tornare in Israele.

Appare pallido, emozionato, fatica a trovare la parole ma complessivamente é in buona salute: “Sono stati anni molto lunghi”, ha detto, tradotto immediatamente anche in arabo, “ma ho sempre pensato che un giorno o l’altro sarei uscito”.

E alla giornalista che gli chiede la sua prima reazione alla notizia dell’imminente rilascio risponde: “L’ho saputo una settimana fa e ho pensato che era la mia ultima opportunità per essere libero. Ma ho l’impressione che vivrò momenti molto duri”.

Il caporale, nel frattempo promosso sergente maggiore, si felicita della liberazione dei detenuti palestinesi ma a condizione, ha detto, che “tornino alle loro famiglie e abbandonino la lotta armata’‘.

E lancia un appello per la pace a entrambi i popoli:

“Spero che questo scambio porterà alla pace tra israeliani e palestinesi e che rinforzi la collaborazione tra le due parti”.