ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pressioni europee per cambiare la condanna all'ex-premier ucraino Timoshenko

Lettura in corso:

Pressioni europee per cambiare la condanna all'ex-premier ucraino Timoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Bruxelles alza la voce contro Kiev alla vigilia di un voto cruciale che potrebbe cambiare la sentenza dell’ex premier ucraino Julia Timoshenko a sette anni di carcere. L’Unione europea spera che martedì il parlamento ucraino approvi un emendamento che trasformi il reato di abuso di potere, da penale a civile.

“Il modo in cui l’Ucraina affronterà questo caso e altri casi che coinvolgono membri del precedente governo, avrà profonde conseguenze sulle nostre relazioni con l’Ucraina- spiega Maja Kocijančič, portavoce dell’Alto rappresentante per la politica estera.

Al Parlamento europeo, il leader del gruppo liberale Guy Verhofstadt ostenta ottimismo e pensa che la riforma sarà approvata: “Questo potrebbe risolvere una volta per tutte il problema Timoshenko e al tempo stesso potrebbe evitare futuri problemi”

Se l’emendamento non sarà adottato, l’Unione europea potrebbe annullare la visita a Bruxelles del presidente ucraino Yanucovich prevista giovedì.

Secondo Arseniy Yatsenyuk, uno dei leader dell’opposizione, rischia di saltare l’accordo di associazione con l’Unione europea.

“Un voto negativo sull’emendamento vorrebbe dire che l’Ucraina è cambiate che è l’Ucraina non vuol diventare più un paese europeo ma un paese asiatico” – ha dichiarato.

Il verdetto contro l’ex premier Timoshenko imbarazza anche il primo ministro russo Vladimir Putin, co-firmatario del controverso accordo sul gas, che ha portato in prigione la leader della rivoluzione arancione. Un cambiamento della sentenza potrebbe migliorare anche le relazioni tra Ucraina e Russia.