ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Philips annuncia il taglio di 4500 posti di lavoro

Lettura in corso:

Philips annuncia il taglio di 4500 posti di lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

Philips si prepara a tagliare 4.500 posti di lavoro, dopo aver accusato un crollo degli utili netti pari all’85% nel terzo trimestre fiscale.

Il gruppo olandese, primo produttore al mondo di lampadine e tra i leader nel mercato dell’elettronica, punta a risparmiare 800 milioni di euro, per compensare l’aumento dei costi delle materie prime.

L’amministratore delegato Frans Van Houten ha affermato che i tagli sono necessari per rendere la struttura più agile e competitiva: “Vogliamo investire in innovazione – ha detto – per continuare a generare profitto e a crescere”.

Nel terzo trimestre, il beneficio netto di Philips è crollato a 76 milioni di euro, dai 524 milioni dell’anno precedente. Un risultato, per quanto deludente, che si è rivelato comunque superiore alle attese degli analisti.

Il gruppo ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita nel breve e nel medio termine e ha reso noto che le trattative con un’azienda di Hong Kong per la cessione delle proprie attività relative agli impianti TV stanno andando a rilento. Van Houten ha dichiarato che al momento sono al vaglio alcune soluzioni alternative, ma non ha precisato quali.