ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Petrolio e violenze in Etiopia. Bufera sul Ministro svedese

Lettura in corso:

Petrolio e violenze in Etiopia. Bufera sul Ministro svedese

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Ministro degli esteri svedese nella bufera per un presunto conflitto d’interessi. Media locali sospettano Carl Bildt di aver tentato di ostacolare un’inchiesta su una compagnia petrolifera di cui era amministratore in Etiopia.

L’accusa è in particolare quella di non essersi battuto per ottenere la liberazione di Martin Schybbe e Johan Persson, il fotografo e il giornalista che indagavano sul caso.

Arrestati a luglio nell’est dell’Etiopia, i due sono accusati da Addis Abeba di sostenere i ribelli del Fronte Nazionale per la liberazione dell’Ogaden.

In vista del processo al via martedì, media svedesi sostengono invece che indagassero su una compagnia legata a quella per alcuni anni amministrata da Bild, e sulle presunte violenze dell’esercito etiope per difendere gli interessi petroliferi stranieri nel Paese. Il Ministro nega e parla di “campagna politica” ai suoi danni.