ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, nuove accuse contro Yulia Tymoshenko

Lettura in corso:

Ucraina, nuove accuse contro Yulia Tymoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Due giorni dopo la condanna di Yulia Tymoshenko a sette anni di prigione, l’ex premier ucraina è stata nuovamente accusata dai servizi di sicurezza per distrazione di fondi pubblici.

L’imputazione si riferisce a eventi che risalgono a 15 anni fa. Secondo l’accusa, quando la Tymoshenko era a capo di un’azienda energetica, avrebbe tentato di farsi rimborsare dal governo il debito di 450 milioni di euro della compagnia.

Così il capo delle indagini dei servizi di sicurezza ucraini, Ivan Derevianko:

“Tymoshenko è accusata di aver cospirato, come Presidente della compagnia “sistemi energetici uniti d’Ucraina”, insieme all’ex primo ministro ucraino, Pavlo Lazarenko, un piano per estorcere denaro trasferendo i debiti della compagnia energetica nelle casse del governo”.

Con questa nuova incriminazione, Yulia Tymoshenko potrebbe incorrere in un’ulteriore pena fino a 12 anni di prigione. Potrebbe però trattarsi di un tentativo di pressione strumentale. Sempre giovedì, infatti, il presidente Viktor Yanukovych ha dato segnali d’apertura per depenalizzare il reato economico per cui l’ex premier è stata condannata alla reclusione.