ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: primarie socialisti, scaramucce tra candidati

Lettura in corso:

Francia: primarie socialisti, scaramucce tra candidati

Dimensioni di testo Aa Aa

A due giorni dal ballottaggio delle primarie dei socialisti in Francia, i due candidati rimasti affilano le armi. Gli esclusi si coalizzano al fianco del moderato François Hollande, il più votato domenica scorsa.

Martine Aubry, che per superarlo tenta il tutto e per tutto, attacca apertamente il rivale affermando che non serve una sinistra molle. Lui replica criticando una sinistra settaria, lei ribatte: “Questo non mi offende, ma sono parole della destra e mi dà sempre fastidio quando un uomo di sinsitra usa termini della destra.”

“Io non entrerò affatto in un’escalation di dichiarazioni – precisa Hollande -, sarebbe dannoso.”

Al primo turno Hollande ha ottenuto il 39% contro il 30 di Aubry. Il vincitore sfiderà Sarkozy alle presidenziali del 2012.

L’ago della bilancia potrebbe essere Arnaud Montebourg, il candidato dalle posizioni più radicali che ha ottenuto il 17%. A sorpresa, ha dichiarato che sceglierà François Hollande, ma non darà indicazioni di voto ai suoi seguaci, che la stampa considera più vicini a Martine Aubry.