ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le banche europee con le spalle al muro

Lettura in corso:

Le banche europee con le spalle al muro

Dimensioni di testo Aa Aa

Per salvare la Grecia le banche

subiranno perdite piu’ alte di quelle concordate il 21 luglio con l’Unione europea: il taglio, a parere di alcuni economisti, che subiranno le banche sui titoli greciche hanno in portafoglio sara’ certamente superiore al 21% e potrebbe arrivare anche al 50%.

In prima linea con un’esposizione di 42 miliardi di euro ci sono gli istituti di credito francesi guidati da Bnp Paribas, Société Générale, Crédit Agricole, seguono le banche tedesche con in testa la Deutsche Bank con 18 miliardi e la Gran Bretagna con soli, si fa per dire, 10 miliardi di euro.

Secondo alcuni analisti la situazione é peggiorata dal 21 luglio e serve un aggiornamento del secondo piano salva Grecia che dovrà ricadere necessariamente sulle banche. Come dire che gli istituti di credito non avranno alternative.