ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa chiede sforzi maggiori a Grecia e privati

Lettura in corso:

L'Europa chiede sforzi maggiori a Grecia e privati

Dimensioni di testo Aa Aa

Crisi greca e nuovi prestiti all’ordine del giorno dell’Europa, con il primo ministro greco, George Papandreou che incontra a Bruxelles il presidente

dell’Unione europea, Herman Van Rompuy.

La richiesta ad Atene è per nuovi tagli e più rigore. Al settore privato invece, banche in primis, il Commissario europeo per gli affari economici e monetari, Olli Rehn, chiede dai microfoni di euronews un contributo maggiore nel fondo salva-stati: “È importante che anche il settore privato porti parte del peso, come il settore pubblico o i contribuenti si stanno facendo carico di una parte degli oneri in termini di prestiti e garanzie per la Grecia. Su quale sarà l’impatto esatto di queste modifiche tecniche, si discuterà con gli Stati membri nei prossimi dieci giorni”.

Intanto in Grecia continua la protesta con altri due giorni di caos: fermi i trasporti, in sciopero ministeri, media, ospedali, portuali e avvocati. E anche dogana, imposta e settore elettrico annunciano agitazioni a catena per la settimana a venire.