ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi parla alla Camera, venerdì si vota la fiducia

Lettura in corso:

Berlusconi parla alla Camera, venerdì si vota la fiducia

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la clamorosa bocciatura del governo sull’assestamento di bilancio, è il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a lanciare l’allarme. “La questione che si pone” ha commentato, “è se la maggioranza ha ancora sufficiente coesione per governare”.

Giovedì il premier parlerà alla Camera; durante il discorso l’opposizione, compatta, resterà fuori dall’aula. “Per non essere complici di una situazione ormai intollerabile”, la motivazione. Tutti sull’attenti invece venerdì mattina, per il voto di fiducia.

Tocca al governatore uscente di Bankitalia, Mario Draghi, scuotere il Paese, affinché sappia risollevarsi da solo dal delicato momento economico che sta attraversando.

“Sarebbe una tragica illusione pensare che interventi risolutori possano giungere da fuori. Spettano a noi, per due ragioni: la prima è che il risanamento della finanza pubblica e il rilancio della crescita non sono un’imposizione esterna; sono problemi che vanno risolti, soprattutto a beneficio dell’Italia”.

Fuori dalla sede, in via Nazionale, le tende degli indignati. Decisi a continuare la loro protesta anche nella notte e pronti a stendersi per terra come i ragazzi di Brooklyn, se le forze dell’ordine tentassero di farli sgomberare.