ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova Zelanda: arrestato capitano portacontainer

Lettura in corso:

Nuova Zelanda: arrestato capitano portacontainer

Dimensioni di testo Aa Aa

Ora il pericolo è che la nave si spezzi. Per la Nuova Zelanda è già il peggior disastro ambientale della storia. Ecco perché tutti i media locali hanno diffuso immagini rigorosamente mascherate del capitano della Rena, 47.000 tonnellate di peso. Si teme che, se riconosciuto l’uomo, arrestato e comparso ieri davanti al tribunale di Tauranga, rischi il linciaggio.

La portacontainer si è incagliata una settimana fa nella barriera corallina: al largo delle coste neozelandesi si sono già riversate circa 300.000 tonnellate di carburante.

La marea nera si è ormai estesa in un’area di 25 chilomentri e sta contaminando la baia di Plenty, fino a ieri un paradiso naturalistico. Il ministro dell’Ambiente ha ammesso che le autorità non potranno evitare la fuoriuscita di greggio dal relitto.