ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le condizioni per l'ingresso della Serbia nell'Ue

Lettura in corso:

Le condizioni per l'ingresso della Serbia nell'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Poco meno di due mesi. Ecco il tempo che rimane a Belgrado per riaprire il dialogo con il Kosovo, attualmente in fase di stallo per le tensioni tra i due paesi.

Questa è la conditio sine qua non che ha la Serbia per candidarsi all’entrata nell’Unione europea, un obiettivo che il paese persegue da anni.

Se ci saranno dei passi avanti nel dialogo tra i due paesi, Bruxelles proporrà agli stati membri di cominciare le trattative di adesione.

“Abbiamo chiarito in tutti modi che l’Unione europea non è pronta ad avere problemi” dichiara Stefan Füle, commissario europeo per l’Allargamento e la Politica di Vicinato “il che significa che bisogna raggiungere il processo di normalizzazione entro il termine dei negoziati di adesione”.

Perchè la Serbia possa candidarsi a entrare nell’Unione europea serve il consenso all’unanimità dei 27 paesi membri.

“Non mi fido dell’Unione europea. Continueranno a ricattare noi serbi, soprattutto per la questione con il Kosovo”. dichiara una cittadina.

“E’ una buona notizia, ma il punto è se ce la faremo. L’ Unione europea ci chiede sempre qualcosa”.

A Belgrado il partito radicale serbo ha protestato contro l’ingresso del paese nell’Unione Europea.