ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hacker tedeschi denunciano: autorità spiano pc

Lettura in corso:

Hacker tedeschi denunciano: autorità spiano pc

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità bavaresi ammettono di essere all’origine del virus trojano che permetteva di spiare il computer dei suoi cittadini. Dopo la denuncia del “Chaos Computer Club”, storica associazione di hacker in Germania, il ministero dell’Interno ha promesso l’avvio di un’inchiesta in merito. Ma le autorità bavaresi hanno ammesso che il software era stato messo a punto nel 2009 dalla polizia regionale.

“Se davvero esiste un caso del genere” ha detto il ministro della Giustizia federale Leutheusser-Schnarrenderger “va aperta un’inchiesta e ci dovrebbe essere un’ordinanza che definisca chiaramente quando e in quali situazioni un software di questo tipo vada impiegato”.

Le autorità di Berlino ritengo che il programma non sia mai stato utilizzato. Il virus avrebbe permesso di accedere ad informazioni personali ma secondo gli hacker, a causa di un difetto di progettazione, avrebbe permesso anche a terzi di infiltrarsi nel pc spiato.